La morte è solo l’inizio – Parte 14

Continua la narrazione della Campagna per 7th Sea giocata dalla Compagnia della Birra, se vi siete persi il capitolo precedente di questa avventura potete trovarlo QUI

Se invece volete leggere questa avventura dall’inizio vi conviene iniziare da QUI

La mattinata inizia frenetica, il misterioso Armatore si reca con Salarza presso il cimitero per “prelevare” campioni utili alle sue ricerche, il Capitano e il Primo ufficiale scoprono che la guarnigione sull’isola è composta dai fedelissimi del Governatore, distaccati da lui dietro ordine del Comandante della Guardia dopo la sua malattia.

Il Giovane Quartiermastro invece si reca presso un addestratore di animali che vive sull’isola, ma con una fama che comprende ben oltre l’arcipelago.

Questo allevatore è stato recentemente vittima di un furto di quasi tutti i suoi amati animali, ad opera di alcuni stranieri giunti in città per attività di pesca. Lo Spirito della Foresta però pare sia intervenuto facendo naufragare i ladri presso un piccolo affioramento di roccia poco distante. Il Quartiermastro si accorda con l’uomo per il recupero del carico, dietro compenso di una delle sue creature.

Per una serie di circostanze più o meno fortuite tutti i nostri eroi arrivano presso l’abitazione dell’allevatore. Da lui scoprono anche che nella foresta vi era un altare votivo dedicato allo Spirito dove gli isolani portavano offerte di cibo. Da quando lo Spirito è diventato vendicativo nessuno vi si è più recato per paura di incorrere in pericoli o maledizioni. Vallis ha costruito un piccolo altare nella sua proprietà ma i ladri lo hanno distrutto.

Il Capitano si offre quindi di ripararlo con del prezioso Legnoscuro. In cambio di questo e del ritrovamento dei suoi Animali Vallis accetta di accompagnare il gruppo presso l’altare nella foresta.

La narrazione continua QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *