La Frittata nanica di Gundaar

Frittata campestre

Ingredienti :

  • Speck a cubetti
  • Noce di burro
  • Olio
  • Uova
  • Peperoncino

Preparazione:

Prendete una padella e buttategli dentro olio e burro, accendete il fuoco e aspettate che il burro si sciolga.

Prendete lo speck tagliato a cubetti (la quantità  è a vostro piacimento) e mettetelo con un movimento della mano come se metteste del sale sulla pietanza (importantissimo fare esattamente così) nella padella con l’olio e burro.

Aspettate che si rosoli ben bene lo speck e naturalmente assaggiate perché così non sbavate troppo nella padella.

In una padella antiaderente (scegliete voi la grandezza in base a quanti siete) mettete dell’olio ed accendete il fuoco.

Quando è ben caldo (attenzione adesso perché dovete fare tutto molto in fretta) buttate nella padella lo speck che avete preparato in precedenza e delle uova in base alla grandezza della padella utilizzata… In fretta ho detto per la barba di Aromir!!!

Fate rapprendere da una parte e poi o con il colpo del cuoco esperto riuscite a far girare la frittata per farla rapprendere anche dall’altra parte oppure utilizzate il trucco del piatto squallido ossia mettete un piatto grande quanto la padella sopra la stessa e mentre lo tenete fermo girate la padella in modo che la frittata si rovesci sul piatto, non vi rimane altro che far scivolare la frittata che prima era verso l’alto nella padella in modo da ultimare la cottura.

A vostro piacimento aggiungete un pò’ di peperoncino se vi piace e la frittata è fatta !!!

Servitela su un piatto rustico e buon appetito!!!

Variante di Gundaar: Io aggiungo dell’abbondante maionese sulla frittata pronta e metto il tutto in un bel panino che volendo mi posso portare dietro quando vado in giro sul mio carretto insieme a fratello Korall.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Contenuto di queste pagine è di proprietà della Compagnia della Birra