La morte è solo l’inizio – Parte 2

Continua la narrazione della Campagna per 7th Sea giocata dalla Compagnia della Birra, se vi siete persi il capitolo precedente di questa avventura potete trovarlo QUI .

Se invece volete leggere questa avventura dall’inizio vi conviene iniziare da QUI .

Il gruppo si reca quindi a vedere il relitto ormeggiato sperando di trovare una barca facilmente riparabile. Purtroppo la tempesta ed il passare del tempo non sono stati molto clementi con questa nave.

Si vede subito che lo scafo necessita di importanti riparazioni, mancano le vele e le suppellettili così come la Polena.

La nave però è una veloce goletta Monoalbero progettata ad Avalon e alcune parti strutturali sono fatte in Legnoscuro, un raro materiale da costruzione particolarmente elastico e resistente ai proiettili, è quindi evidente che se adeguatamente sistemata questa imbarcazione potrebbe fare la fortuna dei nostri eroi.

Per ingannare l’attesa il cuoco decide di fare un giro per il molo trovando poche specialità  culinarie degne di nota ma un sacco di pesce di alcune specie locali sconosciute. Deluso da questa ispezione decide di parlare con l’Oste, che nel frattempo si è ripreso ma non ricorda nulla di cosa lo ha steso al tappeto, e di mostrargli un lasciapassare che gli permetterà  di intraprendere alcune sfide culinarie che lo porteranno a poter assaporare decisamente di tutto.

Un altro giovane marinaio invece si avvicina di un passo nel coronare il sogno di una vita quando vede un vecchio lupo di mare, anche lui avventore della taverna, con una scimmia sulla spalla. Dopo aver chiesto mille spiegazioni e aver fatto conoscenza con l’affascinante creatura pelosa scopre che su un isola vicina vive un allevatore che forse potrebbe cedergli un esemplare, ma il prezzo potrebbe essere alto.

E’ oramai pomeriggio inoltrato quando alcuni eroi, un misterioso Ussariano ed un aitante ufficiale di marina, si allontanano verso la collina per fare conoscenza con un alchimista dalla dubbia fama.

La narrazione continua QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Contenuto di queste pagine è di proprietà della Compagnia della Birra