Recensione – Manuale base 7th Sea

Inauguro la serie delle recensioni parlandovi di 7th Sea, l’ultimo gioco approdato sui tavoli della Compagnia della Birra.

Il manuale base è di ottima fattura, cartonato e rilegato con cura e con illustrazioni di alto livello. Ottima anche la traduzione in italiano che non presenta errori grammaticali.

La prima parte del manuale si concentra sull’ambientazione ed occupa più di 100 pagine dove viene descritto ogni Regno conosciuto nelle parti fondamentali. Ogni regno si ispira ad una specifica regione europea in un epoca più o meno rinascimentale, grazie a questo espediente si possono inventare e/o immaginare facilmente situazioni o luoghi non descritti nel manuale.

La seconda parte riguardante le regole e la creazione del personaggio è più tecnica ma facilmente assimilabile. Durante la prima serata di gioco in circa 90 minuti ho sia spiegato le regole di base ai giocatori, sia creato delle schede funzionanti e complete.

Infine la terza parte è dedicata al narratore e fornisce esempi esaustivi su come dirigere le sessioni fornendo sia spunti di gioco che esempi molto utili.

Consiglio di provare questo gioco a tutti, ma sopratutto a chi predilige i giochi di narrazione. Forse potrebbe essere poco adatto solo agli appassionati di righelli, conteggi, mappe strategiche e regolamenti molto tecnici e dettagliati.

Se sei interessato a vedere come può svilupparsi un’avventura nel concreto puoi seguire la narrazione della nostra campagna iniziando da QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Contenuto di queste pagine è di proprietà della Compagnia della Birra